Ogni parrocchia ha pensato a una raccolta di solidarietà per alcuni progetti.

Il cammino di Avvento di un cristiano è anche un cammino di carità: il farsi vicino a chi ha bisogno è segno di aver accolto nella propria vita il Signore che viene. Lui – ci ricorda San Paolo -  che “da ricco che era, si è fatto povero per voi, perché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà.” (2Cor8,9).
Ogni parrocchia ha pensato a una raccolta di solidarietà per alcuni progetti.

Parrocchia San Michele Arcangelo e Parrocchia Santi Donato e Carpoforo

Il progetto da sostenere è la SCUOLA DI MUSICA di Pucallpa (in Perù, regione Amazzonia). Anna e Manuel, con la loro figlia Ester di 10 anni, sono partiti ad agosto per sostenere i missionari dell’Operazione MAto Grosso. Nella loro missione c’è una scuola di musica che aiuta ad educare i ragazzi poveri alla disciplina e al bello, strappandoli così dalle strade e dai pericoli grandi per la loro vita. I soldi raccolti serviranno a pagare gli insegnanti (la scuola è gratuita), alla manutenzione degli strumenti musicali e a comprarne di nuovi, se occorre. In queste settimane ci raccontano la storia di alcuni ragazzi della loro Scuola.

Parrocchia Beata Vergine Assunta

Il progetto del SOS dell’anno scorso viene proposto anche quest’anno alla Comunità. A Dhaka capitale del Bangladesh, nel quartiere di Monipuripara, zona con altissima densità di popolazione, molti genitori chiedono una scuola per i loro bambini. Lo scopo del Progetto è di costruire un edificio dove iniziare una buona formazione culturale e umana e porre le fondamenta per un futuro migliore ai bambini di questa zona. L’edificio di 3 piani ospiterà la scuola per l’infanzia e le due prime classi della scuola primaria, all’ultimo piano vivranno le suore, che desiderano lavorare in modo continuativo e sistematico nel campo dell’educazione.

Parrocchia S. Giorgio e M. Immacolata

L’Infanzia Missionaria o Santa Infanzia ha celebrato i suoi 150 anni nel 1993. Oggi ci sono milioni di "piccoli missionari" distribuiti nelle parrocchie, nelle scuole e nei movimenti dei cinque continenti. Concretamente, gli obbiettivi della Pontificia Opera dell'Infanzia Missionaria sono: 
  • Aiutare gli educatori a risvegliare progressivamente nei bambini la loro coscienza missionaria universale.
  • Aiutare i bambini a sviluppare il loro protagonismo missionario.
  • Incoraggiare i bambini a condividere la loro fede e i loro beni materiali, specialmente con i bambini delle regioni e delle Chiese più bisognose.
  • Promuovere le vocazioni missionarie.
  • Integrarsi nel programma pastorale generale dell'educazione cristiana, apportandovi la proiezione missionaria dell'Opera.

 
Esci Home