Venerdì Santo, 2 aprile

Nella giornata, che è aliturgica, e nella celebrazione del Passio si vivono i momenti più drammatici delle ultime ore di vita terrena di Gesù, essi sono accompagnati dalla lettura continuativa del Vangelo di Matteo.

Nel momento in cui Cristo spira, cade un’oscurità completa, a significare che il mondo perde la sua luce. Particolarmente importante è il gesto di esporre il Crocifisso alla pietà dei sacerdoti e dei fedeli che lo baciano in segno di devozione dolorosa. 

Anche questa significativa azione liturgica, quest’anno non si ripeterà per garantire il rispetto delle norme anti covid, ma, l’atto di adorazione della Croce mediante il bacio è limitato al solo presidente della celebrazione.

A seguire la preghiera universale proclamata dal Celebrante che è emblema di una famiglia, grande quanto il mondo, stretta intorno alla Croce. 


San Giorgio e Maria Immacolata

  • 15:00 • Celebrazione della Passione e Morte del Signore
  • 20.30 • Via Crucis


San Michele

  • 09:00 • Via Crucis
  • 15:00 • Via Crucis
  • 17:00 • Preghiera con i Bambini dell’Iniziazione Cristiana
  • 20.00 • Celebrazione della Passione e Morte del Signore


Beata Vergine Assunta

  • 08:30 • Via Crucis
  • 15:00 • Celebrazione della Passione e Morte del Signore
  • 20.30 • Via Crucis


Santi Donato e Carpoforo

  • 15:00 • Celebrazione della Passione e Morte del Signore
  • 20.00 • Rosario meditato sui Misteri del dolore



 
Esci Home