Domenica 18 ottobre, Chiesa parrocchiale di Figino Serenza

Alle 10.15 di domenica 18 ottobre don Alberto si recherà presso il santuario della Madonna di San Materno in cui si affiderà all’intercessione della beata Vergine venerata nel Santuario, e benedirà le tombe dei defunti al cimitero.

In processione ridotta con i soli chierichetti e la Confraternita si recherà sul sagrato della Chiesa San Michele dove sarà accolto dal suono delle bande musicali di Figino e di Montesolaro che per l'occasione suoneranno insieme, e il Sindaco di Figino rivolgerà al nuovo parroco un saluto.

La Santa Messa solenne sarà trasmessa in streaming sul canale di YouTube della nostra Comunità pastorale.

La celebrazione d’inizio ufficiale del ministero di parroco delle nostre quattro parrocchie e Responsabile della Comunità pastorale prende l’avvio con la lettura del decreto arcivescovile con cui è stato nominato il nuovo parroco ed è ricca di segni che dicono la bellezza dell’essere prete:
  • il sacerdote rinnova le proprie promesse sacerdotali davanti al Vicario Episcopale, promesse fatte fin dal giorno dell'ordinazione sacerdotale e poi rinnovate ogni anno nella Messa Crismale in Duomo a Milano durante il giovedì santo;
  • il sacerdote riceve il lezionario, segno del Vangelo da vivere e da annunciare;
  • riceve poi la stola viola segno del sacramento della Riconciliazione in cui il prete dona la misericordia del Signore;
  • riceve poi la chiave del tabernacolo, segno del dono grande del sacramento dell’Eucarestia che il sacerdote è chiamato a celebrare per costruire la Chiesa di Cristo;
  • inoltre riceve le ampolle con gli olii santi che il sacerdote è chiamato ad impartire per l’unzione degli infermi, i battesimi e le cresime.
Al termine di questi riti esplicativi il Vicario Episcopale solennemente annuncia all'assemblea:

“Ecco il vostro nuovo parroco".



 
Esci Home